Booking.com

Visitare Matera con bambini – 5 cose da fare

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Caccia-al-tesoro-sassi-matera-FOTO-Carlo-Magni

Conosciuta in tutto il mondo per i suoi Sassi, gli antichi rioni scavati nella roccia che ogni anno richiamano migliaia di turisti da ogni angolo del globo, Matera vive nell’immaginario collettivo come luogo sospeso nel tempo, dove magia e ingegno umano si fondono in un complesso di vie, piazze, cisterne e grotte unico nel suo genere.

 

Per via delle sue caratteristiche, la città – che viene spesso scelta da importanti registi e grosse produzioni cinematografiche come set per le proprie pellicole – è ormai diventata una delle mete da vedere almeno una volta nella vita.

 

Del turismo a Matera se ne parla ormai da decenni e il web è ricco di informazioni su cosa fare e vedere in città. Ma quali sono i consigli di viaggio per chi intende visitare Matera con bambini?

 

Bene, possiamo dirvi che le attività dedicate alle famiglie con bambini sono diverse, una più interessante dell’altra.

 

In questo articolo vi suggeriamo 5 cose da fare a Matera con i vostri bimbi.

 

Scopriamole subito.

Fare una caccia al tesoro nei Sassi

La caccia al tesoro rappresenta uno dei modi più divertenti e coinvolgenti per scoprire la storia della città di Matera. I bambini dovranno diventare bravi osservatori e scovare lungo un percorso (da definire con una guida locale) dettagli di luoghi e monumenti che faranno da spunto per conoscere le bellezze della città e la sua lunga millenaria.

 

Al termine del percorso, ai bambini viene consegnata una simpatica ricompensa.

 

Ovviamente il tour è indicato anche per i genitori, che parteciperanno in modo attivo assieme ai propri bimbi.

Attraversare il ponte tibetano nella gravina di Matera

Percorrendo un sentiero che parte dai Sassi, si scende nel canyon denominato gravina, nel cuore del Parco della Murgia Materana, per giungere al bellissimo Ponte Tibetano, che permette di attraversare un torrente in tutta sicurezza.

Per i più timorosi, nessuna paura: si tratta di una passerella sospesa a pochi metri di altezza e quindi adatta a grandi e piccini.

Per chi ne ha voglia, è possibile proseguire il percorso, che risale lungo l’altro versante della Murgia e porta direttamente in uno dei punti più panoramici della città.

Visitare alcuni musei per bambini

Lo sapevate che Matera ospita circa 20 musei, tutti diversi fra loro? Per i bambini, poi, vi è l’imbarazzo della scelta: consigliamo una visita al museo di paleontologia e geologia del territorio Racconti in Pietra, molto apprezzato dai più piccoli per i fossili di varie epoche geologiche, impressi o imprigionati nel tufo, esposti nel museo oppure per le riproduzioni di dinosauri e grandi cetacei preistorici.

 

Altro museo consigliato è il MUSMA, museo di scultura contemporanea fra i più importanti in Italia. Il museo organizza visite guidate per famiglie e laboratori didattici per bambini.

Andare a caccia di conchiglie

Avete letto bene: anche se a Matera non c’è il mare, sui muri della città vecchia non è difficile trovare delle conchiglie. Milioni di anni fa, infatti, il territorio era sommerso dal mare e oggi sono tanti i fossili presenti nella calcarenite, la pietra utilizzata poi per costruire le case dei Sassi. I vostri bambini saranno felici di scoprire le conchiglie sui muri della città antica, dando vita a una gara che vedrà vincitore chi ne conterà di più.

Fischiare con il cucù

Il cucù è un tipico fischietto a forma di gallo che rappresenta un divertente souvenir per i più piccoli. Si vende nelle numerose botteghe artigiane dei Sassi e del centro storico di Matera, ognuno decorato in modo diverso. Il cucù divertirà tantissimo i vostri bimbi, che lo porteranno al collo fischiettando mentre visitate tutti insieme Matera. Questo oggetto della tradizione materana, inoltre, darà un tocco di colore e allegria alla vostra casa, una volta finita la vostra vacanza.

 

 

 

 

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

REDAZIONE UNESCODESS
REDAZIONE UNESCODESS

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor

CATEGORIE



Booking.com