Booking.com

Visitare l’Umbria con le guide turistiche locali

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
pexels-photo-5213539

Il Belpaese sa offrire panorami di ogni tipo, diversi tra loro e a dir poco unici.

Viaggiando da Nord a Sud possiamo trovarci di fronte a tanta diversità, naturale e culturale, dove ogni regione possiede le sue straordinarie peculiarità. Come nel caso dell’Umbria, considerata il cuore verde dell’Italia, immersa tra le imponenti montagne appenniniche e con foreste e boschi a perdita d’occhio.

Per visitarla non c’è nulla di meglio che tour ed esperienze organizzati da guide turistiche locali. Grazie a chi ha vissuto pienamente questi luoghi possiamo conoscere davvero ogni dettaglio, anche i più nascosti, di un mondo pronto ad aprirsi di fronte ai nostri occhi.

Perché scegliere guide turistiche locali?

Perché scegliere guide turistiche locali può essere un valore aggiunto per chi desidera visitare l’Umbria?

La regione non offre solo panorami naturali, ma anche molti interessanti centri culturali, con storie che si perdono nella marea dei secoli. Molti centri umbri si sono sviluppati da piccoli borghi nel corso dell’Alto e del Basso Medioevo, diventando importanti città che ancora oggi offrono scorci di quel passato.

Si tratta di veri e propri musei a cielo aperto, dove ogni via o vicolo può rivelare incredibili e appassionanti segreti.

Scegliere dei tour locali significa affidarsi a persone competenti non solamente da un punto di vista accademico, ma anche e soprattutto nella conoscenza reale dei posti che andremo a visitare. Non solo quanto descritto in libri e manuali, ma anche ciò che deriva dall’esperienza reale in questi posti davvero imperdibili.

Quali città visitare in Umbria?

Come detto nei paragrafi precedenti, l’Umbria propone delle città con una lunghissima storia, in grado di arrivare fino al Medioevo e anche oltre. Quali sono i principali centri da visitare in questa regione?

La città più importante è il capoluogo di regione, Perugia. Oggi è una città molto moderna, ma ciò non ha intaccato il suo aspetto più culturale.

Visitando la città potremo trovare non solo strutture e edifici del mondo medievale, ma persino degli elementi etruschi, con aree dedicate. La storia etrusca e quella di Perugia sono legate a doppio filo fin dalla fondazione della città.

Altro importante centro è Orvieto. Nonostante non sia una città enorme (circa ventimila abitanti) è uno dei principali centri turistici della regione, grazie alla sua grande proposta di edifici risalenti al Medioevo. Spicca la presenza del Duomo di Orvieto, tra i più noti in Italia.

Da non dimenticare Assisi, la città che si è resa protagonista delle azioni e della vita di San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia e tra i più importanti personaggi del mondo cattolico.

Cosa fare in Umbria?

Dedichiamoci ora alla pura pratica: cosa fare in Umbria? Quali sono le migliori esperienze da vivere in questo cuore verde della penisola italiana?

Il panorama naturale della regione offre la possibilità di visitare questi luoghi in maniera davvero speciale: un esempio è la possibilità di visite organizzate in biciclette.

Con le guide locali potrete affrontare il vostro viaggio in alcune località umbre a suon di pedalate, apprezzando non solo la destinazione, ma lo stesso percorso di viaggio, ammirando la bellezza di queste zone.

Per chi cerca un’esperienza estrema non c’è da temere, l’Umbria ha una risposta in grado di conquistare chiunque: parliamo di un volo in mongolfiera. Questa attività viene organizzata sopra la città di Assisi, una delle più importanti città italiane per il suo alto valore religioso e culturale.

Attraverso un viaggio in mongolfiera potrete sorvolare la città, osservandola da un punto di vista a dir poco inedito, con uno sguardo non solo alla città ma anche allo splendido paesaggio circostante.

Senza dimenticare degustazioni di vini e cibo, visite attraverso aree naturali e culturali e molto altro: scegliete dei tour locali e scoprite il meglio di questa regione.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

REDAZIONE UNESCODESS
REDAZIONE UNESCODESS

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor

CATEGORIE



Booking.com