Booking.com

Cosa fare e vedere in Sardegna oltre il mare?

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Cosa fare e vedere in Sardegna oltre il mare

Nota principalmente per la bellezza delle sue spiagge e per il mare cristallino, la Sardegna è tra le regioni italiane più apprezzate da milioni di turisti in tutto il mondo. Nonostante risulti davvero difficile negare che il mare sardo non rappresenti una bellezza unica in tutto il mondo e, di conseguenza, la più importante attrazione dell’isola, la Sardegna è una terra ricca di storia, di cultura e di arte. L’intera isola, infatti, presenta una storia millenaria, fatta da un susseguirsi di contaminazioni e di dominazioni straniere che hanno portato questa regione e diventare quello che è oggi.

Successivamente, al fine di farti riuscire a comprendere meglio la ricchezza del patrimonio storico e artistico dell’isola, verranno elencate alcune delle più importanti attrazioni della Sardegna, vere e proprie meraviglie da non lasciarsi sfuggire durante una vacanza in questa in questa regione.

Nuraghe di Barumini

Come forse ben sai, le famose costruzioni in pietra denominate nuraghi sono da anni simbolo della Sardegna, in quanto rappresentano e testimoniano ciò che rimane dell’antichissima civiltà nuragica. Sebbene in tutta l’isola ce ne siano diversi, quello meglio conservato è senza ombra di dubbio il Nuraghe di Barumini, situato nella parte sud delle regione. Il nuraghe è accessibile tramite il paese omonimo, nell’area conosciuta come Marmilla. Questo si presenta come un edificio imponente, immerso in un territorio pianeggiate caratteristico della macchia mediterranea.

Area archeologica di Nola a Pula

Luogo forse non conosciuto abbastanza, ma in egual modo di grande interesse storico è l’area archeologica di Nola a Pula, situata proprio nelle vicinanze di Pula. Questa zona è particolarmente conosciuta per essere una rinomata località balneare, dotata di spiagge attrezzate e hotel lussuosi. Proprio nei pressi di queste spiagge sorgono però i resti di un’antichissima civiltà. Questi sono collocati a ridosso del mare e rendono il territorio ancor più suggestivo. Anticamente, dove ora è possibile visitare i resti dell’antica civiltà che occupava la zona di Pula, sorgeva anche uno splendido anfiteatro, vero centro sociale, economico e politico della città.

Cagliari

L’abbiamo nominata poco fa, Cagliari, capoluogo regionale e città più importante dell’isola. Questa città, insolita quando splendida, è fortemente influenzata dalle dominazioni spagnole, tant’è vero che in alcuni punti della città ti sembrerà di essere a Barcellona o a Valencia.  La città, che gode di un esclusivo affaccio sul mare, è caratterizzata da colori vivaci, da stradine strette e da una particolare conformazione urbanistica. Questa è, infatti, fatta di continui sali e scendi che possono offrire a qualunque visitatore panorami davvero unici, soprattutto al tramonto. La presenza di importanti attrazioni di carattere storico uniti ai moltissimi locali notturni e zone adibite per la movida, rendono Cagliari un perfetto luogo di vacanza dove poter passare momenti spensierati insieme alla propria famiglia o ai propri amici.

Come raggiungere l’isola?

A questo punto, ti sarai certamente convinto di passare in Sardegna le prossime vacanze e anzi, ti starai interrogando riguardo le varie modalità che di raggiungerla. Essendo un isola, il principale metodo per arrivare in Sardegna è ovviamente tramite traghetto. I traghetti per la Sardegna sono prenotabili su numerosi portali web come, per esempio, offertetraghettisardegna.net. Le tre tratte principali sono Olbia, Cagliari e Porto Torres, ma è possibile sbarcare anche ad Arbatax e a Golfo Aranci. I traghetti e le navi partono da tutti i maggiori porti italiani e la durata della tratta varia da 5 a 10 ore. In alternativa, potrai sempre optare per l’areo. La Sardegna è dotata di ben tre aeroporti: Olbia, Cagliari e Alghero. Queste tratte sono collegate con i principali aeroporti italiani tutti i giorni, sia grazie a voli di linea sia mediante voli low cost.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

REDAZIONE UNESCODESS
REDAZIONE UNESCODESS

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor

CATEGORIE



Booking.com